Cerca
  • Cilento Holiday

Estate al tempo del COVID-19

Il Cilento e tutta la Regione Campania sta programmando la sua prima estate al tempo del Covid-19 in modo da garantire il distanziamento sociale e accessi limitati sulle spiagge.





Alcuni comuni garantiranno l'accesso alle spiagge libere attraverso app di prenotazioni, in modo da consentire agli utenti di prenotare lo “spazio” in spiaggia.

Inoltre, per evitare assembramenti, l’ente posizionerà stalli a distanze fisse dove poter posizionare ombrelloni e sdraio nel rispetto delle distanze.

Negli ultimi giorni sono aumentate le richieste di prenotazioni negli hotel soprattutto per i mesi di luglio e agosto e questo incoraggia chi sta attrezzando le proprie strutture con dispenser con gel disinfettante e sala ristorante e bar con segnali di distanziamento e con tutti gli altri accorgimenti richiesti per un soggiorno anti covid.

Riportiamo un estratto del protocollo di sicurezza anti-diffusione SARS-CoV-2 per attività ricreative di balneazione e in spiaggia.


Per la ripresa delle attività ricreative di balneazione e in spiaggia, sono state predisposte le presenti linee guida dall’Unità di Crisi di cui al DPGRC n.51 del 20 marzo 2020, contenenti misure organizzative, di prevenzione e protezione, nonché semplice regole per l’utenza per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19, con l’obiettivo di garantire la salute e la sicurezza sia degli operatori che degli utenti. Le attività ricreative di balneazione e in spiaggia, soprattutto nei fine settimana e nei mesi di alta stagione, comportano la fruizione da parte di un elevato numero di persone, nonché molteplici attività che si possono svolgere sull’arenile (elioterapia, balneazione, ristorazione, attività ludiche e sportive, ecc.), ponendo particolari criticità in merito al contenimento dell’epidemia per il conseguente rischio di aggregazione medio-alta che ne deriva. Il distanziamento interpersonale deve essere di almeno un metro nello stabilimento e le attrezzature balneari (ombrelloni, lettini e sedie a sdraio, ecc.) sono installate in modo tale che sia sempre garantita la misura di distanziamento sociale. A tal fine dovrà essere assicurato un distanziamento tra gli ombrelloni in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadrati per ombrellone. Le attrezzature complementari assegnate in dotazione all’ombrellone (es. lettino, sdraio, sedia) devono essere fornite in quantità limitata al fine di garantire un distanziamento rispetto alle attrezzature dell’ombrellone contiguo di almeno 1,5 metri; le distanze interpersonali possono essere derogate per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale). Tra le attrezzature di spiaggia (es. lettino, sdraio, sedia), ove non allocate nel posto ombrellone, deve essere garantita la distanza minima di 1,5 metri l’una dall’altra. Per facilitare la gestione del distanziamento delle postazioni, si consiglia ai gestori la messa in atto di sistemi di segnalazione a terra (es. nastri di demarcazione, ecc.).



- Leggi l'ordinanza


- Leggi il protocollo di sicurezza COMPLETO anti-diffusione SARS-CoV-2 per attività ricreative di balneazione e in spiaggia


113 visualizzazioni
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2019 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now